Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie al nostro sito. Le impostazioni dei Cookies possono essere modificate in qualsiasi momento cliccando su "Più informazione sui Cookies”.

Audi innovative thinking

Audi

Alfredo Ramponi

Owner

My Innovative Thinking

L’innovazione nasce dalle esperienze del passato e si manifesta valorizzando la creatività e la meritocrazia. Nell'immaginario comune le grandi innovazioni nascono da colpi di genio individuali, quando un'intelligenza fuori dalla norma s'imbatte in un'idea destinata a rivoluzionare un'intera cultura. È così che idealizziamo la creatività, pensandola come il frutto di visioni estemporanee, di folgorazioni che trascendono le contingenze storiche e le tradizioni consolidate.

I contributi di Alfredo

Vedi tutti

Biografia

BIO CIRCA RAMPONI SRL

La ditta Ramponi SRL ha poco più di cinquanta anni poiché fu fondata nel 1962 dal padre dell’attuale imprenditore, musicista di una certa fama, la cui passione per la musica che lo spinse a fondare l’azienda di “lavorazioni plastiche” inerenti alla creazione di supporti / prodotti per il settore discografico, la cosiddetta Alta Fedeltà. A ciò si aggiunse, qualche tempo dopo, la realizzazione di prodotti quali packaging per il mondo della cosmesi. Queste due tipologie di mercato erano già allora molto “sensibili” alla “qualità”, agli standard rigorosi di produzione, al perseguimento del livello “zero difetti”, un vero bagaglio culturale che fu assorbito dalla Ramponi che ne capì il valore competitivo e che, successivamente con il cambio generazionale e di orientamento del business, permise e permette all’azienda di iniziare ad affermarsi nel mondo internazionale dell’alta moda.
Nel 1988 Alfredo Ramponi eredita l’azienda del padre e, grazie all’incontro con lo svizzero Marcus Hotto Schmid, commerciante nel settore della bigiotteria, dà inizio alla sua nuova avventura.
La passione per il mondo delle pietre e dei minerali divampa e in poco tempo Alfredo Ramponi realizza il primo cristallo sintetico, così chiamato per l’utilizzo di plastiche nobili e per la sua capacità di riflettere tutte le caratteristiche del vetro.
Nel 1990 Alfredo Ramponi partecipa al primo evento fieristico “Linea Pelle” presso la Fortezza da Basso a Firenze.
Nel 2000 l’Azienda rappresenta la qualità Made in Italy nel mondo, partecipando alla fiera Modamont di Parigi. E’ questa l’occasione in cui, a livello imprenditoriale, si percepiscono le ingenti possibilità di crescita nel settore. Infatti, nel 2002, sulla spinta di ciò, Ramponi compie la prima macro evoluzione organizzativa / strutturale della sua storia mediante l’acquisizione di una nuova unità produttiva.

Da allora Ramponi diventa il punto di riferimento per queste lavorazioni a cui si aggiungono, nel 2008, la produzione di borchie in ABS coniugando, in tal modo, qualità estrema, resistenza e leggerezza dei prodotti offerti mediante una vasta gamma di forme e finiture personalizzate.

Nel 2011 viene lanciato il progetto Global planning System con l’obiettivo di introdurre un modello di gestione aziendale integrato. A questa fase si abbina contemporaneamente il sistema di Gestione per Processi con conseguente ristrutturazione dell’organizzazione, con la creazione delle aree marketing e programmazione della produzione.
Nel 2013 viene realizzato un nuovo reparto applicazioni su una superficie – capannone coperto di 400 metri quadri. Quest’anno, l’azienda ha iniziato ad investire per la costituzione di due nuove aree di business: la “lavorazione laser” e i “prodotti graffati” acquisendo tecnologia, macchinari all’avanguardia posti nella nuova area produttiva approntata in funzione di ciò.