Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie al nostro sito. Le impostazioni dei Cookies possono essere modificate in qualsiasi momento cliccando su "Più informazione sui Cookies”.

Audi innovative thinking

Audi

Polaris

Team universitario

My Innovative Thinking

«L’innovare ci permette di piantare la nostra bandiera dove nessuno è mai giunto prima, ci fa capire chi siamo e chi vogliamo essere. L’innovazione è il passo che si compie quando ci si impegna a far nascere le proprie idee, scontrandosi con la realtà, combattendo ogni giorno per uscire dalla consuetudine e avventurarsi negli spazi dove l’unico limite siamo noi stessi.»

I contributi di Polaris

Vedi tutti

L’innovazione è un atteggiamento

“Cosi come l’energia è la base della vita stessa, e le idee la fonte dell’innovazione, così l’innovazione è la scintilla vitale di tutti i cambiamenti, i miglioramenti e il progresso umano”

Con questa breve frase Theodore Lewitt sintetizza efficacemente l’importanza che ha ricoperto l’innovazione nella storia dell’uomo. Non vi è nulla che rappresenti l’evoluzione della nostra specie quanto la costante spinta verso il miglioramento della propria condizione; si potrebbe quasi affermare che innovare è il verbo più umano che si possa trovare nel vocabolario. Sin dall’alba dei tempi infatti utilizzare e controllare gli elementi della natura è stata la nostra missione, e l’innovazione rappresenta la via che abbiamo percorso per portarla a termine, passo dopo passo, dalla ruota alla Stazione Spaziale Internazionale.
Tuttavia definire l’innovazione solamente come un’esigenza sarebbe incompleto: ridurre questo concetto al mero potenziamento della figura umana, o al miglioramento delle sue condizioni di vita, giustificherebbe forse la ragione della sua esistenza, ma non darebbe alcun peso alla sua essenza di processo attivo e creativo. Ma cos’è allora l’innovazione? A nostro parere l’innovazione è un atteggiamento, uno stato della mente costantemente critico nell’osservare il mondo che ci circonda. Questo atteggiamento può essere ben descritto partendo da una celebre frase di Isaac Newton: “Se ho visto più lontano, è perché stavo sulle spalle dei giganti”. A noi piace pensare che queste parole significhino che ogni innovazione parta da una grande conoscenza del passato, dal quale attingiamo gli strumenti attraverso cui possiamo rinnovarci. Questo, insieme ad un’instancabile attenzione verso i bisogni e le condizioni del presente, ci permette di cominciare ad affrontare le sfide del domani, partendo da solide fondamenta. Tutto ciò mostra come l’innovazione sia un processo da affrontare attraverso una visione tridimensionale: è scrutare il passato con la saggezza di un vecchio, indagare il presente con la concretezza di un adulto, e soprattutto sognare il futuro con l’entusiasmo di un bambino. Entusiasmo e fiducia nelle proprie capacità devono essere quindi le peculiarità di colui che intende percorrere le strade verso il nuovo: queste sono irte di ostacoli, gli errori sono all’ordine del giorno e i fallimenti diventano una consuetudine.
Tuttavia non vi è nulla di più gratificante che accettare questa prova, cercando di rispondere ad una domanda che ancora non è stata posta o trovando una soluzione prima che si presenti il bisogno. L’innovare ci permette di piantare la nostra bandiera dove nessuno è mai giunto prima, ci fa capire chi siamo e chi vogliamo essere. L’innovazione è il passo che si compie quando ci si impegna a far nascere le proprie idee, scontrandosi con la realtà, combattendo ogni giorno per uscire dalla consuetudine e avventurarsi negli spazi dove l’unico limite siamo noi stessi.