Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie al nostro sito. Le impostazioni dei Cookies possono essere modificate in qualsiasi momento cliccando su "Più informazione sui Cookies”.

Audi innovative thinking

Audi

Romolo Stanco

Creative Director - TRED

My Innovative Thinking

Non credo all’innovazione come intenzione: l’innovazione è “un” risultato di sperimentazione, ricerca, errori, percorsi verso una meta non design-ata. Alcuni “umani” hanno un innato desiderio di intraprendere una strada nuova senza voltarsi indietro con incoscienza e irriverenza e di farlo, oggi più che mai, insieme a chi crede di poter essere parte di un futuro possibile, inimmaginato e sorprendente in cui l’ambizione è quella di dare una forma a un sogno, di renderlo reale: Il sogno che il domani non sia uguale ad oggi ma solo, per quanto possiamo, realmente migliore. "The line it is drawn The curse it is cast The slow one now Will later be fast As the present now Will later be past The order is Rapidly fadin'. And the first one now Will later be last For the times they are a-changin'" Bob Dylan – The times they are a changin’

I contributi di Romolo

Vedi tutti

Biografia

Romolo Stanco nasce nel 1972. Dopo un biennio di studi in Fisica, si è laurea presso il Politecnico di Milano a pieni voti in Architettura. Nel 1998 fonda SmarritaCamilla Architectural Workshop, complessa esplorazione tra architettura, designe ricerca raggiungendo risultati concreti di valore riconosciuto dalla stampa internazionale. Lavora su molti progetti di architettura con una ricerca poetica dell’essenziale e in una continua evoluzione che non implica necessariamente un approccio minimale. “L’amore" è l'ingrediente di base di ogni suo progetto: Varca le frontiere tradizionali del design contaminandole di arte e nuove tecnologie. Il "Chicago Tribune" definisce i suoi progetti "Design as art", e Laura Traldi sulle pagine di "Curve" parla dei suoi lavori come di "Design Magic". Dopo esperienze in centri di ricerca come il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e la direzione del dipartimento NuDe di Politec Valtellina (Centro per l'innovazione della Valtellina) lavora insieme a RSE (Ricerca Sistema Energetico) su alcuni progetti rivoluzionari nel campo di architettura, design ed energia. E' uno dei pochi designer “quotati” da Artnet per le edizioni limitate di alcuni lavori editi da Galleria Colombari. Dal 2012 è direttore creativo della start-up innovativa T°RED un laboratorio di sperimentazione tra design, architettura, mobilità e ricerca che lavora su progetti proprietari insieme a laboratori, realtà tecno-artigianali e industriali di livello internazionale. Più volte vincitore di concorsi e premi internazionali di progettazione e ricerca, detiene più di dieci brevetti ed ha una genetica intolleranza verso il termine “impossibile”.

www.mystanco.com
www.tred.me