Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie al nostro sito. Le impostazioni dei Cookies possono essere modificate in qualsiasi momento cliccando su "Più informazione sui Cookies”.

Audi innovative thinking

Audi

Innovation from world

Per uno sviluppo bilanciato del traffico

Il 70% della popolazione europea vive nelle aree urbane, la maggior parte dei viaggi e degli spostamenti iniziano e finiscono nelle città e il progressivo aumento di queste abitudini sta creando situazioni non più sostenibili.

03 Novembre 2015

Il SUMP propone uno sviluppo bilanciato di tutte le modalità di trasporto, incoraggiando un cambio verso la sostenibilità delle stesse

Traffico ingestibile, scarsa qualità dell’aria, inquinamento acustico e ambientale eccessivi, le congestioni urbane mettono a rischio gli obiettivi futuri dell’Unione Europea, per un sistema di trasporti efficiente e competitivo.


La necessità di elaborare strategie per la mobilità del futuro, dunque, è ormai una questione attuale, e già dal 2013 la Commissione Europea ha varato un Urban Mobility Package, un “pacchetto” di proposte, idee e pratiche per la sostenibilità e la gestione del traffico nelle grandi città, il SUMP (Sustainable Urban Mobility Plans). Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Cos’è
Un piano strategico che prende le mosse dalle pratiche già esistenti, tenendo in considerazione l’integrazione e il miglioramento dei principi utili a soddisfare le necessità di mobilità urbana dei cittadini, per una migliore qualità della vita in città e nelle periferie.


A che cosa serve
- Assicurare l’accessibilità ai servizi e la facilità di spostamento per tutti;
- Migliorare la sicurezza;
- Diminuire l’inquinamento e il consumo di energia;
- Accrescere l’efficienza dei trasporti di persone e beni;
- Aumentare la qualità dell’ambiente urbano


Come funziona
Il SUMP propone uno sviluppo bilanciato di tutte le modalità di trasporto, incoraggiando un cambio verso la sostenibilità delle stesse, con un approccio trasparente e partecipativo che coinvolge l’amministrazione, i cittadini e gli investitori. Potete trovare le linee guida principali in italiano in questo documento.

La Commissione Europea sta lavorando insieme agli stati membri per adattare il concetto di SUMP alle specifiche esigenze e alle strategie già pianificate in ciascun Paese, mettendo in connessione i maggiori esperti in materia da tutta l’Europa.
Tra i numerosi progetti che compongono l’ambizioso “pacchetto”, segnaliamo CH4LLENGE, in cui nove città europee si sono alleate per affrontare le quattro sfide chiave per l’implementazione del SUMP: Partecipazione, Cooperazione, Scelta delle misure più efficaci e Monitoraggio. Esistono anche linee guida create appositamente per ambienti urbani con caratteristiche peculiari, tra cui QUEST, per le piccole e medie città, e PUMAS, che regolamenta una mobilità urbana avanzata nelle città montane.


L’idea che sta alla base di tutto è semplice, intuitiva e, per questo geniale. Per dirla con le parole di Fred Kent, uno dei maggiori esperti mondiali di sostenibilità urbana: “Se pianifichi una città per le automobili e il traffico, avrai automobili e traffico. Se la pianifichi per le persone e per le aree pedonali, avrai persone e aree pedonali”.